Convivere con l'adhd

Adhd: non ci siamo scelti, troppo spesso non ci vuoi…… lasciare

Le 20 cose da ricordare se ami una persona con l’ADD by June Silny*

E’ un fatto; una persona con ADD è difficile da amare. Non sai mai cosa dire. E’ come camminare attraverso un campo minato. Cammini in punta di piedi;  senza sapere  quale azione (o  parola) sarà quella che  innescherà l’esplosione emotiva. E’ qualcosa che cerchi di evitare.

Le persone che hanno ADD/ADHD soffrono. La vita è più difficile per loro che per la maggior parte delle persone normali. Tutto è intenso e ingrandito. Le loro menti brillanti sono costantemente incastrate nell’ingranaggio della creatività, progettazione, nei pensieri che gli attraversano la mente e non riposano mai. Immagina cosa che sia come sentire di avere una giostra nella tua testa che non si ferma mai. Da esplosioni emotive si passa al polo opposto; ADD presenta diversi comportamenti che possono essere causa di sofferenza in una relazione. L’ADD è una misteriosa condizione di opposti ed estremi. Per esempio, quando è il momento di concentrarsi, le persone con ADD non riescono a concentrarsi se sono invase dall’emotività o quando i loro pensieri li distraggono. Però, quando sono interessati ad una specifica cosa, entrano così in profondità nell’approccio e nella conoscenza che è difficile interromperli.  Iniziare un progetto è una sfida; ma fermare un loro  progetto può essere una sfida ancora maggiore.

IL vero amore non conosce condizioni, ma l’ ADD presenta situazioni che testano i limiti del nostro amore. Non importa se è tuo figlio, il tuo ragazzo, la tua ragazza, tua moglie o la tua futura moglie, l’ ADD testa ogni relazione. Il modo migliore di portare pace in entrambi le vite è apprendere un nuovo modo di pensare per gestire le montagne russe emotive che l’ADD genera tutto il giorno tutti i giorni nelle persone che ne sono affette.

Capire cosa prova  una persona con l’ADD  ti aiuterà a diventare più paziente, tollerante, compassionevole e amorevole. Questo è quello che attraversa la mente di una persona affetta da ADD/ADHD:

  1. Hanno un mente attiva

Il cervello di un persona con ADD non si ferma. Non c’è un interruttore acceso/spento.  Non ci sono freni che possono arrestarlo. E’ un problema che si deve imparare a gestire.

  1. Ascoltano ma non registrano quello che è stato detto loro

Una persona con ADD ti fisserà, ascolterà le tue parole, guarderà le tue labbra muoversi, ma dopo le prime 5 parole la loro mente è in già in viaggio. Possono continuare ad ascoltarti, ma i loro pensieri sono in un’altra dimensione. Stanno pensando a come le tue labbra si muovono o al modo in cui i tuoi capelli si sono spettinati.

  1. Hanno difficoltà a concentrarsi sui compiti da svolgere

Invece di concentrarsi sul quello che hanno di fronte, le persone con ADD fissano i colori nel quadro sulla parete. E’ come camminare attraverso un labirinto, iniziano muovendosi in una direzione, ma poi continuano a cambiare direzione per trovare l’uscita.

  1. Diventano ansiosi facilmente

Essendo dei pensatori profondi, sono sensibili a qualsiasi cosa fluttui intorno a loro. Essere in un ristorante affollato e rumoroso per loro può essere equivalente a stare in piedi in prima fila in un concerto di musica metallica. Un frammento di notizia deprimente può farli precipitare nello stato emotivo stile  fine del  mondo.

  1. Non riescono a concentrarsi quando sono in una condizione emotiva alterata

Se sta accadendo qualcosa che la preoccupa, o se è irritata, infastidita, una persona con l’ADD non riesce a pensare a nulla che non sia quello. Questo determina più o meno l’impossibilità per loro di concentrarsi sul lavoro, su una conversazione o su una qualsiasi situazione sociale.

  1. Si concentrano troppo intensamente

Quando le porte della loro mente si aprono, le persone con l’ADD vi si immergono come un sommozzatore si immerge nell’oceano profondo.

  1. Hanno difficoltà a deconcentrarsi da un compito quando il loro interesse è catturato

E dentro il profondo oceano è dove restano per ore. Anche quando non hanno più ossigeno, se stanno godendo di quello che vedono, di quella esperienza, non usciranno fuori da li fino a quando non gli resterà quasi più ossigeno.

  1. Non sono capaci di regolare le loro emozioni

Per una persona con l’ADD le emozioni volano selvagge, sproporzionate e quasi impossibili da contenere. I fili aggrovigliati del loro brillante cervello fanno si che i pensieri e le emozioni siano difficili da elaborare. Hanno bisogno di più tempo affinché il processo di elaborazione funzioni correttamente.

  1. Hanno esplosioni verbali

Le loro emozioni sono così intense tanto difficili da regolare. Dato che dicono impulsivamente quello che pensano, spesso dicono cose di cui poi si pentono. E’ quasi impossibile per loro scegliere accuratamente le parole prima di pronunciarle.

  1. Hanno ansia sociale

Essendo consapevoli di essere diversi, spesso le persone con l’ADD non si sentono a  loro agio nelle situazioni sociali. Hanno paura che diranno cose stupide o reagiranno in maniera inappropriata. Trattenendosi si sentono più sicuri.

  1. Sono profondamente intuitivi

Per le persone con l’ADD,  la superficie è un invisibile  scudo che penetrano. Vedono attraverso. Questo è un aspetto dei più piacevoli dell’ ADD. Questo aspetto capace di ispirare, genera persone con una creatività geniale. Inventori, artisti, musicisti, scrittori prosperano in questa area.

  1. Sono capaci di pensare in modo non convenzionale

Un altro meraviglioso aspetto dell’ADD è che queste persone pensano in maniera differente, le loro menti astratte vedono soluzioni possibili ai problemi che chi pensa in modo concreto non riesce a vedere.

  1. Sono impazienti e irrequieti

Si annoiano facilmente, vogliono che le cose accadano immediatamente, e giocano costantemente con i loro telefoni, giocherellano con i capelli, muovono continuamente le gambe; una persona con ADD ha bisogno di continuo movimento. Il movimento per loro è una attività Zen che li calma

  1. Sono sensibili fisicamente

Una penna risulta pesante nelle loro mani. Le fibre di un tessuto che molte persone non sentono a loro danno prurito. Come la principessa sul pisello, possono sentire un pisello sotto 20 materassi,

  1. Sono disorganizzati

Ammontare cose in  delle pile è il  loro metodo preferito di organizzare le cose. Una volta terminato un lavoro, i fogli relativi al lavoro resteranno in una pila sul tavolo, dove si aggiungeranno e cresceranno  altre pile. Solo così, quando le persone con l’ADD saranno sopraffatte e frustrate cominceranno a ripulire e sistemare. Le persone con l’ ADD devono essere attente a non diventare accumulatori seriali. E’ difficile per una persona con l’ADD mantenere le cose in ordine perché il loro cervello non funziona in modo ordinato.

  1. Hanno bisogno di spazio per avere pace

Quando parlano al telefono  o hanno una conversazione, le persone con l’ADD pensano meglio se sono in movimento. Il movimento li calma e  porta chiarezza ai loro i pensieri.

  1. Evitano i compiti

Prendere delle decisioni o portare a termine di compiti in tempo è una lotta. Non perché sono pigri o irresponsabili, ma perché le loro menti sono piene di opzioni e possibilità. Sceglierne una può essere problematico. E’ semplice evitare di prendere delle decisioni perché pensano troppo. Sono ossessivi e intrappolati nella profondità delle loro menti.

  1. Non riescono a ricordare compiti semplici da portare a termine

Un’ altro paradosso del quadro ADD è la memoria. Le persone con l’ADD non riescono a ricordare di ritirare i loro vestiti in lavanderia, il latte dal lattaio, o gli appuntamenti.  D’altra parte, ricordano ogni commento, citazione, numero di telefono ascoltato durante il giorno. Non importa quanti post-it o memo sul calendario possono creare; le loro menti distratte sono sempre da un’altra parte. Le cose visibili sono più semplici da ricordare. Per questa ragione hanno sempre 15 finestre aperte nel loro desktop al computer.

  1. Portano avanti molti compiti nello stesso momento

Per via della loro costante attività mentale, una volta che hanno terminato un compito, sono pronti a passare al prossimo compito senza chiudere quello precedente. Più cose fanno alla volta è meglio è. Il multi-tasking è la loro attività preferita.

  1. Si appassionano a tutto quello che fanno

Le emozioni, i pensieri, le parole e il tocco di una persona con l’ADD è potente. Tutto è ingigantito. Questo dono è una fortuna quando è incanalato correttamente.  Quando una persona con l’ADD fa qualcosa, lo fa con l’anima e il corpo. Danno tutto quello che c’è da dare. Sono intensi, intuitivi, e profondi. Queste qualità sono quelle che rendono le persone con l’ADD così amabili. In pratica una persona con l’ADD/ ADHD ha problemi nel controllare i suoi impulsi.  Ma hanno anche così tante qualità che amerai, una volta che imparerai a capire come pensano e sentono. Compassione, empatia e pazienza ti aiuteranno ad attraversare i momenti difficili. E’ importate che tu abbia cura di te; che tu prenda tempo per stare da solo; che tu faccia le cose che ti piacciono, è importante trovare un gruppo di supporto, un terapista o un amico compassionevole, importante che tu faccia delle vacanze, importante è meditare, trovare dei gli hobbies e seguire le  tue passioni. Ma più di tutto, impara a respirare.

Alcuni dei più grandi inventori, artisti, musicisti, interpreti, e scrittori avevano l’ ADD/ADHD. Hanno avuto successo perché avevano una persona che li amava proprio come tu supporti la persona che ami attraverso le sue lotte quotidiane.  Sostituisci la tua rabbia con la compassione. Prova a capire quanto loro  lottano per fare quello che per te è semplice.  Pensa al cervello con ADD, come uno che ha i cavi elettrici nei circuiti sbagliati. La prossima volta che penserai che sono pigri, irresponsabili, disorganizzati, e che evitano le responsabilità; prova a ricordare quanto duramente devono lavorare per realizzare un compito semplice.

Si le persone con l’ ADD/ADHD sono difficili da amare, ma quando avrai compreso il fardello che portano, il tuo cuore si aprirà. E riuscirai a vedere attraverso la loro anima, buona e dolce.

* June Silny è una eccellente “personal coach” nonché scrittrice. Questo articolo pubblicato nel blog lifehack.org, “20 Things To Remember If You Love Someone Who Has ADD,” è diventato virale ed ha ricevuto oltre 1,8 milioni di visualizzazioni.

Liberamente tradotto per “Convivere con l’adhd” da lifehack.org  grazie al contributo di C.G.

“Convivere con l’ADHD” oltre ad essere una pagina Facebook, è presente in internet con un blog al link: http://www.convivereconladhd.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *