Convivere con l'adhd

Adhd: non ci siamo scelti, troppo spesso non ci vuoi…… lasciare

Studi Scientifici

Disturbo del deficit di concentrazione (CDD) / di tempo cognitivo lento (SCT) by *Russell A. Barkley

Dalla metà degli anni ’80, questo nuovo disturbo dell’attenzione è stato definito ritmo cognitivo lento (SCT). Ma recentemente ho incoraggiato altri ricercatori clinici ad adottare il termine disturbo da deficit di concentrazione(CDD) a causa della percezione pubblica di SCT come dispregiativo, dispregiativo o francamente offensivo ( Barkley, 2014b , Saxbe & Barkley, 2014). Per questo […]

ADHD: Ultime scoperte 2017

I ricercatori hanno scoperto che pazienti con differenti tipi di Disordine di Attenzione/Iperattività (ADHD) hanno disfunzioni in vari sistemi cerebrali, indicando che non può esserci una spiegazione di causa unica del disturbo e che esistano differenti sottogruppi che andrebbero riconosciuti per un maggiore efficacia di trattamento.   Lo studio, pubblicato in Psichiatria Biologica: Neuroscienze Cognitive e […]

La diversità di presentazione dell’ADHD negli uomini e nelle donne  by  J.J. Sandra Kooij*

Le ricerche epidemiologiche tra gli adulti indicano un’uguale distribuzione dell’ADHD tra i generi (Kooij et al. 2005; Murphy e Barkley 1996; Ten Have et al. 2006) o una lieve preponderanza negli uomini (Kessler et al. 2005). E’ diverso nelle ricerche demografiche nei bambini, in cui i ragazzi sono in maggioranza (Buitelaar 2002). Nelle popolazioni cliniche, […]

L’ADHD si legge nel cervello – Il volume delle aree legate alle emozioni e memoria e’ ridotto

Redazione ANSA ROMA 10 agosto 2017 Iperattività e deficit di attenzione (ADHD) nel bambino e nell’adulto è un disturbo che si può ‘leggere’ nel cervello: osservate, infatti, in uno studio unico nel suo genere per ampiezza del campione, differenze strutturali e di volume in diverse aree neurali importanti per il controllo delle emozioni e per […]

IRCCS – Neuromed: un nuovo meccanismo implicato nell’Adhd

Identificato un meccanismo molecolare in un’area cerebrale, denominata Locus Ceruleus, cruciale nella sindrome che colpisce i bambini, provocando iperattività, impulsività e incapacità a concentrarsi. La ricerca dell’I.R.C.C.S. Neuromed è stata pubblicata su una prestigiosa rivista di Medicina Molecolare neuroscienze Ricercatori del Dipartimento di Angiocardioneurologia dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS) hanno scoperto, su modelli animali, che […]

Dopamina, la molecola motivazionale

La dopamina è un neurotrasmettitore fondamentale per la motivazione, la concentrazione e la produttività. Nel cervello umano ci sono quasi 100 miliardi di neuroni – quasi lo stesso numero delle stelle nella Via Lattea e queste cellule comunicano tra loro attraverso delle sostanze chiamate neurotrasmettitori, tra questi la dopamina ci fornisce motivazione, spinta e concentrazione. […]

‹ Previous Posts Next posts›