Convivere con l'adhd

Adhd: non ci siamo scelti, troppo spesso non ci vuoi…… lasciare

ADHD e disordine: ciò che devi sapere – by Understood

A prima vista

  • Molti bambini con ADHD sono disordinati.
  • Le sfide dell’ADHD possono rendere difficile organizzare e mantenere le cose in ordine.
  • Ci sono strategie con cui puoi provare ad aiutare il tuo bambino ad essere meno disordinato.

Alcuni bambini sono naturalmente ordinati. Mantengono le loro cose abbastanza organizzate e cercano di evitare confusione. Gli altri non sono sempre così in ordine. Ma molti bambini con ADHD sono la maggior parte del tempo disordinati, il che può causare problemi a casa e a scuola.

I bambini che non riescono a trovare gli strumenti di lavoro nel loro disordinato banco a scuola potrebbero non avere il tempo di finire un incarico in classe. Potrebbero perdere un’escursione perché l’autorizzazione alla gita si è persa nello zaino traboccante. E potrebbero ripetutamente essere puniti per avere una stanza disordinata, anche dopo che gli è stato detto di pulirla.

Questo comportamento può essere fonte di confusione (e fastidio) per i genitori. Perché i loro figli non mantengono le cose in ordine (o in qualche modo ordinate) per evitare questo tipo di conseguenze? Scopri perché molti bambini con ADHD si dibattono così tanto con la confusione.

La connessione alla funzione esecutiva – I bambini con ADHD hanno punti deboli nella funzione esecutiva, un gruppo di abilità mentalii che ci permettono di fare le cose. Queste competenze ci consentono di organizzare, pianificare, prestare attenzione, gestire il nostro tempo, tenere a mente le cose e iniziare e finire le attività. Quando i bambini litigano con queste abilità, può essere difficile capire come mettere le cose in ordine e tenerle così. Ecco alcuni esempi:

Problemi con la pianificazione – Quando dici “per favore ripulisci la tua stanza”, potrebbe sembrare un processo ovvio. Ma se non c’è un piano concreto su come farlo, tuo figlio potrebbe non avere idea di dove cominciare, per non parlare di come procedere. Potresti tornare mezz’ora dopo per controllare come va e trovare il casino ancora lì e il tuo bambino che gioca.

Problemi con la memoria di lavoro – Anche quando il lavoretto da fare è chiaro, il bambino può fare il primo passo, voltarsi per guardare qualcosa e poi dimenticare quale sarà il prossimo passo. Quando torni nella stanza, puoi vedere che tuo figlio ha portato un cesto della biancheria nella stanza ma si è fermato lì. Ora è assorto in un libro e nessuno degli abiti sul pavimento è nel cesto.

Problemi con l’attenzione – Il bambino potrebbe anche aver svolto metà del compito e poi essere distratto da un giocattolo o da un messaggio di un amico. Quando il bambino viene assorbito da qualcosa di più interessante, può essere difficile tornare a finire un’attività noiosa, anche se ci sono conseguenze negative come la perdita dei privilegi TV. Tutte queste situazioni possono essere ricondotte a problemi della funzione esecutiva. Il bambino può avere tutte le intenzioni di ripulire. Ma le difficoltà con queste abilità impediscono che ciò accada.

ADHD e lasciare dietro un disastro – I bambini con ADHD non fanno solo casino. Spesso si allontanano da loro. Potresti pensare che questo sia dovuto alla pigrizia, e a volte lo è. Ma spesso le difficoltà dell’ADHD portano a biasimare quando i bambini lasciano costantemente la parte superiore del dentifricio o dimenticano di sciacquare il gabinetto nonostante gli venga ripetuto più volte di farlo.

I problemi con la memoria di lavoro , pianificazione, controllo degli impulsi e messa a fuoco possono impedire a un bambino di finire un compito. Potrebbero ricordarsi di togliere il dentifricio dall’armadietto dei medicinali, spremere un po il tubetto e poi lavarsi i denti. Ma potrebbero non essere in grado di seguire l’ultima parte del processo.

C’è un altro motivo per cui i bambini con ADHD potrebbero sempre lasciare il sapone sul pavimento della doccia o lasciare il cibo nel lavandino dopo aver fatto i piatti. Potrebbero sbrigarsi a svolgere quei compiti per arrivare a qualcosa a cui sono molto più interessati. E una volta che sono iperfocalizzati i su quella cosa che avvertono come più interessante, è molto difficile per i bambini mettersi a fare qualcosa che pensano sia noioso, come fare una doccia

ADHD e mangiare disordinato – Potresti pensare alla confusione nei termini di mancanza di organizzazione, sia che si tratti della stanza di tuo figlio, dello zaino o della scrivania. Ma molti bambini con ADHD sono anche mangiatori disordinati. Ecco alcune possibili spiegazioni.

  • Impulsività. I bambini potrebbero afferrare qualcosa sul tavolo e rovesciarlo, o qualcos’altro, nel processare tale attività. Spesso mangiano velocemente, il che può portarli a far cadere le cose man mano che mangiano.
  • Iperattività. I bambini potrebbero agitarsi irrequieti sotto il tavolo e sbatterci contro, causando la fuoriuscita di cose. O il loro tovagliolo potrebbe continuare a cadere sul pavimento.
  • Debolezza delle abilità motorie. Questa è una sfida abbastanza comune per i bambini con ADHD.  Potrebbero avere difficoltà a tenere un coltello e una forchetta correttamente, così il cibo potrebbe finire per cadere dal piatto. (Se tuo figlio sta lottando con le abilità motorie, potresti esaminare una valutazione della terapia occupazionale).

Ci sono cose che puoi fare per aiutare con queste sfide. Un esempio potrebbe essere quello di consentire qualcosa con cui giocherellare al tavolo o di usare una sedia sensoriale per il bambino.

Come aiutare il tuo bambino con la confusione –Un buon primo passo è riconoscere le ragioni del disagio del bambino e trovare modi per limitarlo. Una cosa che puoi fare è suddividere le attività di pulizia in piccoli passi. Potresti anche:

  • Crea una pianificazione o una lista di immagini per aiutare il tuo bambino a ricordare i passaggi di un’attività.
  • Predisporre una lista di controllo dello zaino per aiutare a organizzare lo zaino del bambino.
  • Prendi in considerazione la tecnica della mindfulness, che può aiutare i bambini a rallentare e ad essere più propositivi nelle loro azioni.
  • Esplora altri strumenti e soluzioni per aiutare gli adolescenti ad organizzarsi.

La maggior parte dei bambini risponde meglio alle ricompense che alle punizioni. Quindi, potresti voler offrire un incentivo per tuo figlio a ripulire una situazione di particolare confusione. Ad esempio, potresti dire: “Quando avrai raccolto tutti i vestiti sporchi e li avrai messi nel cesto della biancheria, possiamo passare un po’ di tempo insieme a fare qualcosa di divertente”.

Puoi anche aiutare a provare a cambiare le tue reazioni al caos. Può essere difficile camminare accanto alla stanza di tuo figlio e vedere che è un’area disastrata. Ma a volte, è meglio semplicemente chiudere la porta e lasciare che sia. Scegli le tue battaglie. Se le abitudini alimentari del tuo bambino hanno macchiato la tovaglia, fai un respiro profondo e cerca di ricordare che il disordine fa parte dell’ADHD.

Articolo liberamente ripreso da understood.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.